Blog tour Marca Treviso: parte terza

Share

Dopo la meravigliosa mattinata in Malga (la cui descrizione trovate qui) ci siamo fatte una doccia e ci siamo riposate un po’ all’Hotel San Giacomo, poi di nuovo in pulmino…direzione Gipsoteca del Canova! Questo museo, merita assolutamente una visita, oltre ad esserci la casa del Canova, qui sono custoditi numerosossime opere prime del Maestro, le opere originali…i gessi dell’artista. Dai modelli in gesso poi scolpiva le meravigliose sculture in marmo, opere delle sue genialità custodite ora in tutti i musei del mondo. Un viaggio senza tempo attraverso le sale del museo, grazie anche alla bravura del nostr cicerone, il professor Giancarlo Cunial che con delicatezza, semplicità e cultura, ci fa rivivere la vita del Canova dalla fanciullezza alla morte attraverso i marmi, le guerre, i bombardamenti, i dettagli e le opere.

Canova

Non vedo l’ora di tornarci con mamma e marito per farli sognare come ho sognato io in questa bellissima visita.

Il pulmino ci attende di nuovo, questa volta direzione Venegazzù, per visitare l’azienda vitivinicola Loredan Gasparini. 60 ettari dei vigneti che circondano la splendida villa palladiana Spineda, opera settecentesca dell’architetto F.M. Preti, a questa si affianca la casa colonica che ospita la cantina, anch’essa inserita in uno scenario di incomparabile bellezza.Il proprietario Giancarlo Palla ci accoglie affettuosamente e ci fa visitare le cantine, raccontandoci la storia della loro azienda con introduzione ai vari tipi di vini che producono, i I fiori all’occhiello dell’Azienda Agricola Loredan Gasparini sono i suoi due tagli di Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Malbec. Segue un interessantissima degustazione di tre eccellenze: Asolo Docg Prosecco Superiore, un Cuvée Indigene ed infine Vigna Monti. Prima di avviarci presso il ristorante La Paterna di Giavera del Montello, ci aspetta una bellissima passeggiata nei vigneti tra viti settantenni (all’anagrafe ma non li dimostrano 🙂 ), profumi e storia! La serata si conclude, tra tante profumi, meraviglie e sapori.

loredan gasparini

Giunge quindi il terzo e ultimo giorno del nostro meraviglioso Blog tour che pare durato un mese per quante cose abbiamo visto.

La prima tappa della giornata è il Museo del Caffè Dersut.

Un percorso storico-didattico intitolato“…dalla pianta alla tazzina, viaggio nella storia del caffè…”. 600 metri quadri suddivisi in quattro sezioni che terminano con la sala degustazione. Non avete idea della collezzione di macina caffè e macchine per il caffè che sono custodite all’interno del museo, vi consiglio caldamente una visita, io non c’ero mai stata e ne sono stata piacevolmente colpita.

dersut

Arriviamo poi all’ultima tappa del Blog Tour, le Latterie Perenzin.

Da circa un ventennio Emanuela e Carlo si dedicano alla valorizzazione delle eccezionali qualità organolettiche del latte di capra, della cui riscoperta sono stati tra i pionieri, e che li ha resi un’azienda leader in Italia nella produzione di formaggi caprini da latte biologico. Carlo è simpaticissimo, ci fa sbellicare dalle risate ma dalle sue parole, traspare tutta la passione che giorno dopo giorno mette in quello che fa. Una visita guidata nei laboratori, ci arricchisce anche questa volta di nozioni, storia, profumi e sapori indescrivibili.

perenzin 1

Che dire del pranzo degustazione che ci hanno offerto? Divino, lascerei parlare le immagini.

perenzin 2

Ed eccoci qui, a tirare le somme…un blog tour meraviglioso, organizzato nei minimi dettagli, aziende professionali e calorose che ci hanno accolto come se fossimo di famiglia e che hanno condiviso la loro vita con noi.

Grazie ad AIFB, a Serena, al Consorzio di promozione turistica Marca Treviso e alle mie compagne di avventura con cui ho fatto migliaia di risate ed un sacco di selfie ahahahahahaha.

selfie 1

 

 

 

 

 

selfie 2E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

Be the first to comment

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile