Brioches dolci, ricetta golosa

Share

Non mi sono mai cimentata nel fare le brioches dolci, perchè pensavo non esistesse una ricetta che riuscisse così bene da poterle paragonare ad alcune fantastiche brioches di alcune pasticcerie.

Quel irresistibile profumo, quella fantastica morbidezza e quel gusto divino che rende una colazione talmente coccolosa da non poterne più fare a meno.

Grazie all’amica Marina che gentilmente mi ha “prestato” la sua ricetta.

Queste brioches dolci sono una dannazione…sono riuscita a mangiarne 4 in due ore…a quel punto le ho raccolte e consegnate a due dei miei nipoti e al mio vicino di casa onde evitare di fare una mega indigestione.

Eccole:

brioches-dolci-di-kitchen-cri

 

ECCOVI IL VIDEO TUTORIAL:

 

 

COSA SERVE PER PREPARARE LE BRIOCHES DOLCI:

  • 200 GR DI FARINA 00
  • 200 GR FI FARINA MANITOBA
  • 100 GR DI ZUCCHERO
  • 150 ML DI LATTE
  • 50 ML DI OLIO DI SEMI
  • 1 UOVO
  • 1/2 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA
  • UN PO’ DI BURRO DA STENDERE SULLA SFOGLIA
  • UN PIZZICO DI SALE
  • zucchero a velo qb

COME SI PREPARANO:

Prendere una bella terrina capiente, metterci la farina , lo zucchero, l’olio, il lievito che

avrete sciolto nel latte, l’uovo e il pizzico di sale.

Amalgamare bene gli ingredienti con l’ausilio di un cucchiaio di legno finchè il composto

inizierà a rapprendersi.

A questo punto spolverizzate un po’ di farina sul banco di lavoro e procedete impastando

a mano.

L’impasto risulterà un po’ appiccicoso quindi sbattetelo con energia sul banco di lavoro per

una decina di volte.

Coprite con un panno e lasciate lievitare un oretta.

SE AVETE LA MACCHINA DEL PANE metteteci dentro tutti gli ingredienti e utilizzate il

programma impasto che dura circa due orette.

Passata l’ora di lievitazione, dividete la pasta in due parti.

Prendetene una parte e stendetela con un mattarello sul piano di lavoro infarinato.

Dovrete dare una forma rettangolare sottile sottile io sono riuscita a stenderla 50 per 35

cm circa ma se riuscite di più meglio.

A questo punto ungete metà della sfoglia con del burro o margarina ammorbidito, io l’ho

fatto con le mani:

pasta-brioches-imburrata-di-kitchen-cri

Ora pieghiamola in due (la parte non imburrata sulla parte imburrata)

e ripetiamo l’operazione altre due volte ma cambiando il verso della piegatura.

Con un coltello molto affilato tagliare, il rettangolo ottenuto in 3 o 4 rettangoli ognuno

dei quali dovrete tagliare in diagonale, ottenendo 6 o 8 triangoli.

Arrotoliamo ogni triangolo su se stesso per formare le nostre brioches e sistemiamole

sulla leccarda del forno.

Ora ricordatevi che avete l’altra metà dell’impasto che dovrete lavorare come sopra per

ottenere le restanti brioches.

LA LIEVITAZIONE ORA è MOLTO IMPORTANTE.

Non dovrete più aprire il forno. L’ideale sarebbe farle la sera e cuocerle la mattina perchè

dovrebbero lievitare almeno 8 ore.

Io prima di metterle a lievitare ho acceso il forno a 50° per 10 minuti, poi l’ho spento e ho

messo dentro le brioches.

Le ho lasciate tre ore circa chiuse li dentro poi ho visto che erano triplicate di volume e ho

acceso il forno. Le ho cotte a 160° per 20 minuti.

Le ho sfornate e spolverizzate da subito con lo zucchero a velo.

Le ho lasciate vuote perchè le adoro così ma le potete riempire da calde infilando la

lama di un coltello tra le sfoglie, per poi ricomporle.

Oppure praticate un incisione da fredde per riempirle.

N.B. Incuriosita dalle vostre domande ho fatto delle prove:

1 LIEVITO SECCO AL POSTO DEL FRESCO : ho provato con il Pane Angeli…disastro…buttato via tutto non hanno lievitato

2 SI POSSONO CONGELARE E COME? si si possono congelare appena fatte

prima che inizi la lievitazione, poi le togliete dal freezer la sera le mettete nel forno

chiuso e la mattina le cucinate…vengono perfette

 

brioches-dolci-di-kitchen-cri

 

69 Commenti

  1. ciao vorrei provare questa ricetta ma vorrei un informazione prima!!! se congelo i cornetti senza fare la seconda lievitazione come quelli che si comprano al supermercato perche ne vorrei fare una quantita importante da tenere come riserva!! poi una volta scongelati magari la sera prima si attivera la lievitazione!!!?? grazie mille

    • Ciao Michela, ti dico la verità, io non le ho mai congelate però mi hanno detto che se le congeli a metà lievitazione poi quando le scongeli e le tieni al caldo finiscono la lievitazione. Fammi sapere poi…ciao e grazie per la Visita.

  2. Ciao.. ho letto la tua ricetta, ma ho una domanda su un passaggio… dici che la stendi, poi a metà spalmi il burro e poi pieghi in 2 sovrapponendo il lato senza burro su quello con il burro e lo fai per 2 volte… ogni volta che lo pieghi lo stendi con il mattarello nuovamente? per due volte? grazie 🙂

    • Ciao Sabrina, no non stendo col mattarello, stendo il burro con le mani e poi ripiego la pasta appoggiandola, senza stenderla nuovamente….come piegassi una tovaglia già stirata….spero di essermi spiegata altrimenti chiedimi pure

      • Faccio fatica a capire che una volta piegato in 3, senza stenderlo con il mattarello, si riesca a ricavare 4 rettangoli dai quali fare dei triangoli.. cioè..sono piccolissimi, giusto?

        • Ciao Sabrina, in questi giorni le rifaccio e faccio le foto dei vari passaggi…comunque si vengono piccoli….poi triplicano con la lievitazione…

          • Grazie.. ma non resisto! stasera provo a farle!!! GNAM!!
            ps: sono a dieta ma una bella colazione la voflio fare domani!! 😛 poi t dico come mi sn venute!

          • CIAOOO…. fatte ieri sera e sfornate stamattina.. erano buonissimeeee!!! tanti complimenti dalle amiche!!! ho sfornato solo la prima parte.. le altre dopo averle preparate le ho congelate… grazie della ricetta!!! :*

  3. Ciao! Sono interessata a questa ricetta ma non riesco a immaginarmi come si possa dividere il rettangolo ottenuto dopo aver ripiegato x3 volte la prima sfoglia, in 3 o 4 rettangoli e poi questi in 6 o 8 triangoli… potresti postare una foto simulando i passaggi con un foglio di carta, partendo dalla sfoglia?? Grazie e complimenti x la ricetta 😉

    • Infatti mi sono pentita di non aver fatto le foto di ogni passaggio…ma è una buona idea la tua…pomeriggio lo faccio e la prossima volta che faccio le brioches faccio le foto passo passo…Grazie per i complimenti

      • grazie, gentilissima! + tardi vado a far la spesa e se riesco a prepararle stasera poi ti aggiorno sul risultato 🙂

  4. Ciao! Bellissime queste brioches, e sicuramente buonissime! Ho due domande:
    1) se uso il lievito secco va bene lo stesso? e se sì quanto?
    2) Si possono riempire quando si fanno i triangolini e chiuderle dopo?
    Complimenti ancora!!

    • Ciao Valentina, grazie mille….allora io il lievito secco per fare le brioches non l’ho mai usato ma in altre cose si…quindi credo non ci saranno problemi….si possono riempire appena sfornate alzando le sfoglie con delicatezza per poi ricomporle e lasciarle raffreddare….non ho ancora provato a riempirle prima di cuocerle ma sarà la prossima prova che farò e ti saprò dire… 🙂

  5. Ciao, da tempo cercavo una ricetta semplice per fare la brioches. Senti ma tu dici di non aprire mai il forno. Ma quando accendi per cuocere le lasci li anche se il forno si deve Riscaldare e non è subito a 180 gradi? E i 20 minuti immagino tu li abbia contati da quando raggiungi la temperatura? Grazie

    • Si Lu , senza riscaldare….perché così le Brioches continuano la lievitazione con la temperatura che sale gradualmente…io le lascio 20 minuti da quando accendo il forno…poi dipende dal forno…ma ti accorgerai dal profumo che uscirà a cottura ultimata e dal colore…ciao a presto

          • Cri mi sono decisa a fare le brioches! Ho seguito alla lettera ma il risultato mi ha un po’ delusa. Aiutami:
            – perché sanno tremendamente da lievito? Si sente tantissimo
            – perché non sono sfogliate? Sembrano dei panini di panbrioches.. Sono pesanti e per niente soffici
            Dove ho sbagliato? Non mi do pace. Sono rimaste a lievitare in forno tutta la notte. Sono nelle tue mani, ci devo riuscire. Ho paura che non farò mai pace con i lievitati. Grazie cara

  6. Sono interessata a questa ricetta ma non capisco come si possa dividere il rettangolo ottenuto dopo aver ripiegato x3 volte la prima sfoglia, in 3 o 4 rettangoli e poi questi in 6 o 8 triangoli senza stenderli con il mattarello, perchè ripiegandola 3 volte su se stessa diventa molto alta, potresti fare alcune foto simulando i passaggi, partendo proprio dall’inizio fino a quando vengono sfornate?? Grazie e saluti. Claudia

    • Ciao claudia…le brioches che avevo congelato sono finite quindi tra oggi e domani le rifaccio e avrai tutti i passaggi fotografati….

  7. Ciao! Ti faccio i complimenti per la ricetta, ho provato a farli e devo dire che la consistenza è favolosa! L’unico problema è che le mie sono venute salate!!! Sapresti aiutarmi? Forse è colpa del burro? Grazie mille!

    • Salateeeeeeee????? hai usato il lievito di birra o altro? Perché potrebbe dipendere da quello il burro a meno che non sia salaissimo non credo, io ormai le faccio ogni settimana e non mi è mai successo…che vengano salate…

      • Già! sob sob, giuro buone, ma da mangiare con i salumi 🙂
        Ho usato il lievito di birra, l’uovo, lo zucchero semolato, le due farine, l’olio di semi vari, il latte scremato solo che ho spennellato il burro invece di stenderlo…mi sono pure dimenticata del pizzico di sale. La lievitazione è stata perfetta e poi la sorpresa!
        Magari aspetto le foto e poi le riprovo!

  8. Ciao ho fatto le brioches ma a me non sono lievitate anche se le ho lasciate per un’intera notte nel forno spento come dicevi te . Ho fatto l’impasto con la macchina del pane ma le brioches anche cotte erano piccole come quando le ho fatte ! Cosa sarà successo ?

    • Che tipo di lievito hai usato? hai forse tirato la pasta col mattarello anche dopo aver piegato la pasta? hai seguito la ricetta alla lettera?

      • ho seguito la ricetta passo passo e fatto tutto quello che diveci ma non sono lievitate sono rimaste piccole piccole ho usato lievito di birra

  9. una domanda…. una volta aggiunto il burro e ripiegato, bisogna aspettare del tempo prima di stendere ancora il burro e ripiegare? spero di essermi spiegata!!!!

      • fatte ieri sera e cotte stamattina ….. davvero ottime! sia la consistenza che il sapore… le ho stese con mattarello anche prima di arrotolare, e sono venute benissimo!!!!

  10. Ciao, io ho seguito la tua ricetta e sono venute benissimo sol oche anche io ho avuto il dubbio sul piegare 3 volte la stessa sfoglia senza ristenderla, perchè praticamente è venuta altissima e quindi era impossibile farci uscire 3 rettangoli e men che meno 8 triangoli per rettangolo!
    per cui ho risteso la sfoglia ad ogni piegatura e sono venuti bene!
    ma tu pieghi 3 volte e non ristendi la sfoglia, non solo nel mentre ma anche alla fine? impossibile!! e come fai? urgono le foto! cmq complimenti!

  11. ciao complimenti per i cornetti 😀 secondo te se metto tutta farina “normale” senza quella di manitoba succede niente? 🙂

  12. ciao, avrei una domanda. Preciso che ho provato questa ricetta e sono venuti benissimo solo che 1 è stato un po difficile stendere il burro. bisogna farlo sciogliere? perchè io l’ho semplicemente tenuto un po fuori dal frigo prima di usarlo. e 2 è normale che si senta un tantino troppo il burro? cmq sono contentissima del risultato. GRAZIE MILLEEEE

    • Ciao Anna, sono contenta che ti siano piaciuti, io generalmente lascio il burro fuori dal frigo poi lo prendo come se fisse una gomma da cancellare e lo passo sull’ impasto….se ti sembra troppo metto solo sulla prima piega….ciao

      • si infatti così ho fatto solo che la pasta tendeva a dilatarsi quindi a bucarsi. allora posso metterlo solo nella prima piega senza correre il rischio che poi le altre si attacchino? io avevo pensato di usare l’olio invece del burro, ma nn so…. cmq sono usciti benissimo e buonissimo. se fosse possibile postare una foto te li farei vedere ^-^

        • Mi attrezzerò per fare una pagina con i vostri risultati…bell’idea…si puoi metterlo tranquillamente sulla prima piegatura e basta…puoi usare anche l’olio…Ciao

  13. ciao innanzi tutto complimenti perche sono davvero bellissime queste brioches e conto di farle al piu presto.Poi volevo sapere, ma tu il burro lo stendi ogni volta o solo alla prima piega?
    e cosa vuol dire che cambi il verso alla piegatura? La prima piega la fai tipo da dx verso sinistra,poi spalmi il burro su meta’ sfoglia e poi? come pieghi? dall’alto verso il basso o sempre da sn verso dx? grazie mille ciao ciao

    • Ciao e grazie!!!! per il verso della piega prima da sx a destra e poi dall’ alto al basso o viceversa….ciaooooo

  14. Fantastiche queste brioches!!!! Se ho capito bene pieghi due volte per il lungo e poi verso il basso? E ogni volta vai di burro???? La voglio fareeeeeeeeee….
    😀

  15. Ciao, ho provato a fare a fare le briosche xo in meno di un’ora e mezza hanno lievitato così tanto da perdere le pieghe. com’è possibile? dove ho sbagliato?

    • Ciao Marisa, troppo lievito??? Potresti provare a dimezzare il lievito o le ore di lievitazione…molto strano però se hai seguito passo passo la ricetta…

  16. Ieri le ho provate pure io: BUONISSIME!! Complimenti davvero: semplici, veloci e accendi il forno intanto che ti dai una sistemata e ti ritrovi davanti a cappuccino e brioche fragrante senza uscire di casa. Ora che le ho scoperte mi coccolerò nei weekend con una bella sana colazione fatta in casa. COMPLIMENTI ALLA CUOCA

    • Grazie Alessiaaaaaaa…..io faccio come te mi lavo mi trucco e poi me la godo col caffè….ciaooooo

  17. Ciao Kri vorrei avere solo una spiegazione perchè vorrei preparare le brioches…allora nel video prendi l’impasto e lo stendi in rettangolo mentre nella spiegazione dici di dividere l’impasto in due…come è meglio fare?grazie

    • Ciao Angelica…meglio dividerlo in due perché le sfoglie vengono piú sottili….fammi sapereeeeee

  18. Buonissime, davvero. Ho eseguito tutti i passi, pero ho messo burro solo una volta e prima di arrotolare le ho stese un po con il matarello e sono venute perfette, non cambierei una virgola. Grazie per la ricetta! 🙂

  19. Ciao ! io non ho ben capito quante ne vengono con queste dosi…mi sembra che dalla ricetta che hai scritto ne vengano 12 mentre dal video 8…

    • Sia 8 che 12 dipende dalla grandezza dei triangoli, la prima volta ne ho fatti 12 la seconda (quella della videoricetta 8.

    • Ciao Francesca io non ho mai provato con lievito madre ma ho chiesto ad alcune amiche che la usano e dovrebbe essere così:
      PM Solida gr. 120
      (limitato al 30% della farina originale)
      Farina gr. 320 (160 normale 160 manitoba)
      Liquidi gr. 160 (120 di latte e 40 di olio)
      Poi mi fai sapere se ti sono venute?

  20. Ciao Cristina,stavo cercando brioche facili da fare e poco “burrose”e ho trovato te…le ho fatte ieri sera e le ho lasciate tutta la notte a lievitare….stamattina,sorpresa!!!!bellissime egonfie ^__^,messe in cottura alle 6 di stamattina e…B U O N I S S I M E E E 🙂 grazie per la ricetta…ho una domanda però,quanta farina metti nella spianatoia dopo la prima lievitazione?ho avuto un pochino di difficoltà nell’Impastare,molto appiccicoso,e non volevo aggiungere troppa farina per non rovinare l’impasto.Oggi le rifaccio.Grazie ancora per la ricetta. ^____^

    • Che bel messaggio di prima mattina!!!!!!!!! Non metto molta farina sulla spianatoia, non saprei quantificare in grammi ma poca davvero. Io ti consiglio di lavorare molto l’impasto anche con una spatola se serve, oppure tieniti leggermente indietro coi liquidi, tipo 130 ml di latte o un po’ meno olio…fammi saperee e grazieeeeeeeeee

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile