Crepes salate o dolci, ricetta base

Crepes salate o dolci, ricetta base
Share

Quando da bambina (5/6 anni) la mamma preparava le crepes salate o dolci, io sprizzavo gioia da tutti i pori, non solo per ciò che avrei mangiato, ma anche e soprattutto per ciò che avrei visto. Avrei visto creare con solo tre ingredienti, una base sia per piatti salati che dolci, avrei visto come una cosa semiliquida, con un semplice movimento di polsi sarebbe diventata una perfetta crepes rotonda, ma soprattutto in quel momento ero certa che la mamma avesse dei super poteri e io avevo scoperto che uno di questi poteri era l’insensibilità al calore (solo più tardi avrei in realtà scoperto che era resistenza al dolore :-), questo potere, le permetteva di prendere le crepes roventi dalla padella per girarle dal lato opposto. Mai avrei potuto immaginare che questo potere fosse ereditario ahahahahahahah comunque bando alle ciance…ecco la semplicissima ricetta.

Crepes, ricetta base

Crepes, ricetta base

La lista degli ingredienti per le Crepes, ricetta base:

con un’impasto medio denso vengono circa 8/10 crepes del Ø di 18 cm

  • 150 g di farina
  • 2 uova intere
  • latte 150/200 ml dipende dalla consistenza che volete dare alle crepes
  • olio per ungere la padella

COME SI PREPARANO:

Setacciamo la farina.

Mettiamola in una ciotola e aggiungiamo le uova.

Mescoliamo bene con una frusta.

Appena le uova si saranno amalgamate, uniamo il latte a filo.

Io lo metto un po’ ad occhio, nel senso che mi piacciono consistenti, quindi faccio una crema piuttosto densa, più la diluite, più crepes verranno, ma attenzione, più la diluite, più le crepes verranno sottili e non sapranno un granchè.

Ungiamo un padellino con poco olio, e puliamo la padella dall’olio in eccesso con della carta cucina.

Non gettatela, perchè ci servirà per ungere nuovamente la padellina ogni due tre crepes.

Appena la padella sarà calda, versiamoci un mestolino di impasto e faciamo inclinare la padella in modo che l’impasto faccia un cerchio e copra tutta la superficie (il movimento di polsi descritto sopra 😉 .

Questione di un minuto o meno,(passando una forchetta sul bordo possiamo provare a staccarla, se si stacca si può girare) dovremo girarla sotto sopra, usate una pinza, una paletta o le dita (potere dell’insensibilità).

30 secondi e potete farla scivolare su un piatto!

Continuiamo così fino ad esaurimento dell’impasto.

Se non le farcite subito, appena saranno intiepidite, copritele con pellicola da cucina e mettetele in frigorifero.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

Be the first to comment

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile