E se me vien a mi, te vien anca a ti

Gyoza, ravioli giapponesi alla piastra

Gyoza, ravioli giapponesi alla piastra
Share

Mai sentito parlare dei gyoza, ravioli giapponesi? Beh a me è presa la fissa per la cucina orientale!

Tutto è nato da una lezione di cucina orientale durante il corso di cucina naturale che sto frequentando, a casa mia ora son sparite le posate, magicamente sostituite dalle bacchette!

I gyoza sono dei racioli originari della Cina che poi sono entrati a far parte della cucina giapponese e anche coreana.

I ripieni sono i più disparati, dalla carne al pesce alle verdure. Io ovviamente li ho fatti vegani e quindi rigorosamente ripieni di verdura.

L’unica difficoltà che ho trovato è stata nella chiusura, anche qui ci sono diversi metodi, per fortuna che di video tutorial ne è pieno il web altrimenti non ci sarei riuscita.

Ve ne metto uno, quello da cui ho cercato di copiare io, ma come dicevo ne trovate a valanghe su youtube

Io li preparerò per la vigilia, per una cena tutta orientale! Potete anche congelarli da crudi, dopo averli fatti ben asciugare!

gyoza-ravioli-giapponesi-vert

Gyoza, ravioli giapponesi alla piastra

La lista degli ingredienti per i Gyoza, ravioli giapponesi alla piastra

per la pasta

  • 250 g di farina 0
  • 125 ml di acqua
  • un pizzico di sale

per la salsa agrodolce

  • 40 ml di acqua
  • 40 ml di aceto di riso
  • 40 g di zucchero di canna grezzo
  • un peperoncino
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

per il ripieno

  • 3 funghi shitake secchi ammollati almeno 3 ore prima
  • 1 carota
  • 1 porro
  • 1/4 di cavolo cappuccio
  • 100 g di tofu
  • 40 g di piselli lessati
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 cucchiai di salsa di soia

COME SI PREPARANO:

Prepariamo l’impasto!

Impastiamo la farina l’acqua e il sale, tranquillamente a mano. Una volta ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, facciamo una palla, rivestiamola di pellicola da cucina e mettiamo in frigorifero per 1 ora.

Prepariamo nell’attesa la salsa agrodolce.

In una casseruola versiamo 40 g di acqua, 50 g di aceto di riso (o mele se non trovate il riso), 40 g di zucchero di canna grezzo e un peperoncino tagliato.

Cuociamo per 10 minuti quindi aggiungiamo il concentrato di pomodoro che le darà il caratteristico colore rosso.

Togliete dal fuoco e mettete da parte.

Prepariamo il ripieno.

Tritiamo carota, porro e 1/4 di cappuccio e saltiamole in una padella con 2 cucchiai di olio a fuoco vivo.

Aggiungiamo il tofu tritato e due cucchiai di salsa di soia, mescolando per non far attaccare il tutto, cuociamo per 4 minuti circa poi aggiungiamo i piselli già lessati.

Togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare completamente.

A questo punto stediamo la pasta molto sottile, non più di 2 mm, io mi aiuto con la nonna papera ma con pazienza potete farlo anche con il mattarello.

A questo punto ricavate con un coppapasta dei dischi di circa 8 cm di diametro, riempiteli con un cucchiaino di ripieno e chiudeteli come mostrato nel video.

Se volete congelarli, metteteli su un secca pasta per un paio d’ore, disponeteli su un vassoio e metteteli in freezer, poi potrete riporli in sacchetti per non occupare troppo spazio.

Per cuocerli:

In un’ampia padella mettiamo due cucchiai di olio e facciamo scaldare bene.

Mettete i ravioli e fategli fare la crosticina da entrambe i lati, quindi versate un mestolo d’acqua, coprite con un coperchio e lasciate cuocere 4 minuti.

Voilà i gyoza son pronti da servire, caldi e accompagnati dalla salsa agrodolce!

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

gyoza-ravioli-giapponesi



Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile