E se me vien a mi, te vien anca a ti

I metodi di cottura, le cotture gentili

Share

Spesso e volentieri perdiamo un sacco di tempo per comprare i cibi più giusti, ricchi di vitamine, meno inquinati, biologici e poi li roviniamo con cotture sbagliate, questo perchè delle cotture se ne parla ancora troppo poco…ed eccomi qui a parlarne…è un argomento che mi interessa molto.

I metodi di cottura

 

La cottura dei cibi, lo sappiamo hanno diversi effetti positivi:

  • li rende più facilmente masticabili e digeribili
  • uccide la maggior parte dei batteri migliorando l’igiene e la sicurezza
  • aumenta il gusto e l’aroma
  • inizia i processi di demolizione aiutando così il compito dell’apparato digerente

Ma….e c’è sempre un ma….se i metodi di cottura non sono corretti può portare alla formazione di sostanze nocive o può causare la distruzione dei principi nutritivi.

Oggi parleremo delle Cotture gentili e cioè quelle che avvengono a calore non troppo elevato e lasciano al cibo il loro sapore naturale.

La lessattura

La lessatura è sicuramente al primo posto dei metodi di cottura, si sviluppa a 100°C e i succhi con buona parte dei principi nutritivi degli alimenti finiscono nell’acqua di cottura, per evitare una gran dispersione di quest’ultimi ci sono alcune regole da seguire:

  1. le patate vanno lessate con la buccia
  2. la carne va inserita nell’acqua già bollente
  3. assieme al pesce invece è opportuno aggiungere qualche cucchiaino di aceto che limita la fuoriuscita dei succhi nutritivi
  4. se lessate le verdure senza salare l’acqua…il “brodo” che andrebbe scartato potete conservarlo ed usarlo per dei risotti vegetali, per impacchi per la pelle e addirittura come nutrimento per le piante.

La cottura al vapore

Il vapore cuoce molto delicatamente sia le verdure che la carne che il pesce ecco perchè con questo metodo di cottura la dispersione dei succhi nutritivi è quasi inesistente e mantiene sia il valore nutritivo degli alimenti sia il gusto.

I tempi di cottura sono un po’ più lunghi ma il risultato è eccellente…all’estero si usa molto cuocere sia il riso che il cous cous al vapore e devo dire che il risultato è notevole.

La pentola a pressione

Nella pentola a pressione l’acqua raggiunge velocemente i 120°C e questo riduce di molto i tempi di cottura.

Anche qui verdura, pesce e carne lessano in fretta ed un risotto lo possiamo cuocere in 6-7 minuti e in più grazie alla velocissima cottura il valore nutritivo e vitaminico si mantiene meglio.

Spero che questa piccola guida vi sia stata utile…come vedete stasera i preparo le carote lesse che condirò con un pizzico di sale, un filo d’olio e del succo di limone.

Non perdetevi la prossima puntata con Le cotture alla piastra e alla griglia e le cotture lunghe!!!

E se me vien a mi te vien anca a ti!

 

 

 



Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile