E se me vien a mi, te vien anca a ti

Krapfen bombe al forno con diplomatica

Krapfen bombe al forno con diplomatica
Share

Generalmente cerco di non pubblicare ricette di altre blogger che ho rifatto, almeno che non sia solo fonte di ispirazione e modifico la ricetta a mio piacimento. Questo perchè non capisco l’utilità di avere copie di ricette in tanti blog, siamo una marea di blogger ed ognuno dovrebbe distinguersi per una particolarità e non essere il sosia di….! Con questa ricetta non sono riuscita a tenerla per me! Eì talmente eccezionale che deve entrare nel mio blog così come è entrata nella mia vita. La ricetta originale è di Vale ho voglia di dolce, cliccate qui per vederla. Le sue ricette son perfette e vi assicuro che non avevo mai fatto i krapfen bombe in vita mia prima di questo momento.

Curiosità: i krapfen possono essere chiamati anche kraffen, bombe o bomboloni in base alla regione da cui provengono!

Krapfen bombe al forno con diplomatica

Krapfen bombe al forno con diplomatica

La lista degli ingredienti per i Krapfen, bombe al forno con diplomatica:

  • 400 g di farina manitoba (la ricetta originale prevede la 00)
  • 150 ml di latte
  • 1/2 cubetto di lievito di birra
  • 1 uovo piccolo e 1 tuorlo piccolo (io ho usato 1 uovo grande)
  • 70 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 1 pizzico di sale

Per la crema diplomatica:

  • 3 tuorli
  • 250 ml di latte
  • 60 g di zucchero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 25 g di maizena
  • 1 confezione di panna da montare

COME SI PREPARANO I KRAPFEN BOMBE:

Sciogliamo il lievito nel latte e mettiamolo nell’impastatrice o in una ciotola se lo fate a mano.

Azioniamo l’impastatrice e man mano aggiungiamo tutti gli ingredienti, la farina, le uova (o l’uovo), lo zucchero, il burro a tochetti, il pizzico di sale e la scorza grattugiata.

Lasciate impastare per 10 minuti.

L’impasto deve risultare liscio, morbido ed elastico e non appiccicoso, se dopo dieci minuti risulta ancora appiccicoso, aggiungere dell’altra farina ma poco per volta.

Trasferiamo l’impasto sul piano di lavoro e formiamo un panetto che metteremo in una ciotola, coperta da un panno pulito, a lievitare fino a raddoppio del volume.

Una volta raddoppiato il volume, rimettiamo l’impasto sul piano di lavoro e creiamo i nostri krapfen.

Dividiamo l’impasto in palline da 40 g l’una e disponiamole su due leccarde foderate di carta forno, ben distanziate tra loro.

Le ho messe nel forno spento a lievitare per un’altra ora.

Una volta lievitati, preriscaldiamo il forno a 180° e prima di infornarli, spennelliamoli delicatamente con un tuorlo mescolato a un po’ di latte.

Inforniamo a 180° per 10-15 minuti (io 10 minuti).

Una volta cotti, spennelliamoli subito con del burro fuso e passiamoli nello zucchero semolato.

Per la crema diplomatica invece:

Mettiamo a scaldare il latte con la bacca di vaniglia.

In una ciotola sbattiamo i tuorli con lo zucchero e uniamo la maizena.

Eliminiamo la bacca dal latte e versiamolo sulle uova sbattute.

Mescoliamo con una frusta finchè si rapprende.

Vi svelo un piccolo segreto, io mentre preparo la crema, metto in congelatore una ciotola di vetro o acciaio e quando la crema si è rappresa la trasferisco nella ciotola gelata e la mescolo in continuazione finchè non si raffredda.

Nel frattempo montiamo la panna con un cucchiaino di zucchero, a neve ferma ed uniamola alla crema fatta raffreddare.

La uniamo delicatamente per evitare che smonti.

Con una sacca a poche riempiamo i nostri krapfen bombe. Io li riempio di lato, perchè ho notato che mi riesce meglio che non da sotto.

I krapfen bombe si possono anche congelare, fate le palline e prima di farli lievitare ancora, li congelate, poi quando vi servono li tirate fuori dal freezer e li lasciate lievitare.

Clicca mi piace sulla mia pagina facebook QUI e sarai aggiornato su tutte le ricette.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

krapfen 2

 



16 thoughts on “Krapfen bombe al forno con diplomatica”

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile