E se me vien a mi, te vien anca a ti

Lupinese, maionese di lupini

Lupinese, maionese di lupini
Share

Lupinese, maionese di lupini!

L’ho chiamata così perchè se l’avessi chiamata Maionese vegana, i soliti “contro il vegano a tutti i costi” mi avrebbero puntualmente attaccata per dirmi che la maionese è maionese, fatta con le uova e che quindi questa non posso chiamarla allo stesso modo.
Sono abbastanza stanca di dover ribadire che se chiamiamo una ricetta vegana con lo stesso nome con cui chiamiamo una ricetta tradizionale, non è per stravolgerne la tradizione!

Semplicemente per paragonarne lo stesso utilizzo, a volte la stessa procedura o lo stesso aspetto di un piatto onnivoro.

E’ naturale che le preparazioni vegane non siano paragonabili al gusto di quelle onnivore, gli ingredienti sono diversi, i sapori e i profumi, idem.
Ho sempre adorato la maionese e ne ho spesso sentito la mancanza soprattutto quando preparo le patatine fritte. Questo meraviglioso sostituto ora non me la fa rimpiangere, è delicata simile alla vista e vi giuro che mentre la preparo il profumo assomiglia molto a quello delle uova!
L’unica accortezza è essere muniti di un ottimo mixer o tritatutto perchè tende a restare un po’ grumosa!

La ricetta non l’ho inventata io, sto seguendo un corso di cucina naturale e lo chef Pierantonio Peron ce l’ha insegnata.

Lupinese, maionese di lupini

Lupinese, maionese di lupini

La lista degli ingredienti per la Lupinese, maionese di lupini:

  • 100 g di lupini in salamoia
  • 50 g di acqua tiepida (circa)
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un cucchiaino di senape
  • la punta di un cucchiaino di curcuma
  • il succo di mezzo limone piccolo
  • una spolverata di pepe

COME SI PREPARA:

Per prima cosa, sciacquate i lupini in modo che perdano un po’ di sale.

Privateli ora della buccia. Ahimè il lavoro più duro, io ne ho puliti circa 500 g se non mi avesse aiutato mio marito credo che avrei buttato via tutto.

Quindi vi consiglio di farne 100 g altrimenti non saprò come liberarmi dalle vostre maledizioni.

Una volta sbucciati, metteteli nel mixer e tritateli il più possibile.

Come vi dicevo prima non riuscirete ad evitare che sia un po’ grumosa, cercate dunque di tritarli ad intermittenza per evitare di surriscaldare le lame.

Quando vi sarete stufati di tritare i lupini (ahahahahah) aggiungete l’acqua tiepida, l’olio, la senape, la curcuma, il succo di limone e il pepe.

Io adoro il limone, se non siete della stessa idea, vi consiglio di aggiungerne un po’ per volta.

Continuate a tritare a mescolare a frullare (utilizzate tutti i mezzi!!!!!) per rendere la vostra lupinese il più omogenea possibile!

Se risultasse troppo densa, aggiungete poca acqua alla volta fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Mettetela in un vaso di vetro a chiusura ermetica e conservate in frigorifero.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

Lupinese, maionese di lupini

Corso di cucina naturale



Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile