Marmellata di arance senza buccia

Share

La marmellata di arance o piace o non piace, ma tra i “mi piace” ce chi la preferisce con o senza buccia”, a casa mia piacciono entrambi ma quella che preferiamo è la marmellata di arance senza buccia. In realtà è quella che faccio più spesso perchè è molto più veloce di quella con le bucce, dove le arance devono essere tenute in ammollo dai 3 ai sei giurni, per perdere l’amarognolo! Io prendo sempre arance naturali, perchè la maggiorparte delle arance vengono “rivestite” da un’invisibile cera per conservarle e a volte non basta lavarle sotto l’acqua corrente per farla andare via. In più le naturali non vengono trattate con additivi e prodotti chimici e in questo nostro mondo inquinato cerchiamo di difenderci come meglio possiamo.

Marmellata di arance senza buccia

Marmellata di arance senza buccia

La lista degli ingredienti per la Marmellata di arance senza buccia:

  • 1,400 kg di arance naturali non trattate (circa 8 arance)
  • 500 g di zucchero di canna
  • 160 ml di acqua
  • 30 ml di succo di limone

COME SI PREPARA:

Il lavoro più lungo è quello di sbucciare le arance ed eliminare la parte bianca.

Io le sbuccio e poi le pelo a vivo col pelapatate, riuscendo a rimuovere la maggiorparte della pellicina bianca (Grazie Nadina 😉  ).

Una volta pelate le taglio a fette e poi a pezzetti di circa 1 cm.

In una casseruola, metto l’acqua e lo zucchero e lascio sciogliere a fuoco medio mescolando spesso con un cucchiaio di legno!

Faccio raggiungere allo sciroppo la temperatura di 121° (ci mette circa 10 minuti), poi aggiungo la frutta a pezzi e il succo di limone.

Lascio cuocere a fuoco vivo per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Poi spengo frullo con il frullatore ad immersione e rimetto sul fuoco per 20 minuti. (c’è chi la ama a pezzi, mezza frullata, completamente frullata, insomma scegliete a vostro piacimento)

Anche per la cottura dovete regolarvi secondo il vostro gusto ma attenzione che dopo la cottura, mentre raffredda, la marmellata si rapprende.

Io l’ho fatta cuocere 30 minuti totali, poi l’ho invasata in vasi sterilizzati, li ho ben chiusi, capovolti e lasciati a testa in giù per tutta la notte.

Per sterilizzare i vasi io li metto vuoti e lavati, in forno a 100° per 20 minuti.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

Be the first to comment

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile