Paccheri agli asparagi e crema di ortiche

Share

Oggi Paccheri agli asparagi e crema di ortiche un piatto affascinante e talmente buono da farlo entrare di diritto della top ten dei primi piatti preferiti.

Avevo già usato i paccheri come una pasta normale invece che ripiena e devo dire la verità che ogni volta mi stupisco della corposità che mantiene in ogni “situazione”.

Vi siete mai chiesti come mai si chiamano Paccheri? E’ un termine che deriva dal greco e che significa schiaffo, è stata chiamata così perchè ricorda la mano aperta che sta per compiere l’azione di dare uno schiaffo.

A voi sembra? Sinceramente a me no!Io li avrei chiamati Manicotti! Avete presente gli scaldamani in pelo che venivano usati dalle donne “nobili”? ecco proprio quelli.

Ma torniamo a noi. L’altra domenica sono andata a passeggio con marito e cagnolina e abbiamo deciso di raccogliere un bel po’ di ortiche.

lo facciamo solo un paio di volte l’anno, perchè per farne un bel carico ci vuole tanto tempo visto che bisogna raccogliere solo le cimette più piccole e tenere.

Quindi armati di guanti, forbici e borsa siamo partiti in missione.

Dopo un’ora avevamo raccolto sufficienti ortiche da utilizzare per il pranzo e congelare per le volte successive(questo ve lo spiego dopo).

Un piatto di paccheri e la domenica ha preso tutta un’altra piega!

Paccheri agli asparagi e crema di ortiche

Paccheri agli asparagi e crema di ortiche

La lista degli ingredienti per i Paccheri agli asparagi e crema di ortiche:

per 2 persone

  • 160 g di Paccheri rigati di Gragnano,

io ho usato I paccheri del pastificio gentile che trovo veramente eccezionali e che compro presso Libralon Pet Shop che oltre ad avere tutto per gli animali ora si sta specializzando in farine ed alimenti di qualità.

 

 

 

  • 300 g di asparagi verdi
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe qb

Per la crema di ortiche:

Le dosi per questa crema sono fatte per poterne congelare e tenere pronta all’occorrenza.

  • 100 g di ortiche
  • 1 fetta di pane per tramezzini senza crosta
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • sale qb

COME SI PREPARANO:

Tritiamo lo scalogno e facciamolo soffriggere in un’ampia padella.

Laviamo gli asparagi, eliminiamo la parte del gambo più dura (generalmente 1 cm e 1/2) e tagliamoli a rondelle di mezzo cm.

Uniamo gli asparagi al soffritto, saliamo, pepiamo e cuociamo per circa 10 minuti finchè provando ad inserire uno stuzzicadente, questo entrerà senza sforzo.

Con i guanti!!!!!! Togliamo ogni foglia di ortica dal gambo, laviamole ed asciughiamole con una centrifuga da insalata.

Mettiamo a bollire, abbondante acqua salata e una volta che avrà raggiunto il bollore, tuffiamoci le ortiche, che grazie al bollore perderanno il loro potere urticante.

Due minuti ed estraiamole con un mestolo forato, mettiamole in uno scolapasta e lasciamole raffreddare.

Una volta fredde mettiamole in un mixer con il pane a pezzi, l’olio, il limone ed un pizzico di sale.

Frulliamo fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Se troppo densa da non essere liscia ed omogenea aggiungete un po’ d’acqua o di olio.

A questo punto la nostra crema è pronta. Tenete presente che ne basterà 1 cucchiaio colmo per due persone diluita in acqua.

Il resto della crema potete metterla nei contenitori per il ghiaccio e conservarla in freezer.

Cuociamo i paccheri al dente e nel frattempo sciogliamo la nostra crema di ortiche con un po’ d’acqua e versiamola nella padella con gli asparagi.

Una volta pronta la pasta, scoliamola e mettiamola nella padella col resto.

Saltiamola per un paio di minuti e serviamo.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fonte:http://www.pastificiodeicampi.it/curiosita-riguardanti-la-pasta.html

 

 

 

 

 

Be the first to comment

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile