E se me vien a mi, te vien anca a ti

Le ultime ricette pubblicate

Sfogliatine con carciofi su crema di pomodori secchi

Sfogliatine con carciofi su crema di pomodori secchi

La primavera per me vuol dire: aperitivo in giardino con gli amici ed è per il primo di questi appuntamenti che ho creato queste Sfogliatine con carciofi su crema di pomodori secchi! In frigo avevo un rotolo di sfoglia vegetale e la sera prima avevo […]

Crostata di polenta con porri e radicchio di Treviso

Crostata di polenta con porri e radicchio di Treviso

Ultimi ciuffi di radicchio di Treviso per la mia disperazione visto che vivrei solo di radicchio e quindi cosa potevo proporvi se non una Crostata di polenta con porri e radicchio di Treviso? Una ricetta semplice semplice di quelle che io considero svuota frigo. Solo che […]

Spaghetti integrali con finocchi e capperi

Spaghetti integrali con finocchi e capperi

Mai avrei pensato di impazzire per degli Spaghetti integrali con finocchi e capperi e invece…Li adoro!

Ho trovato per caso la ricetta in un libro di ricette vegane e mi ha subito incuriosita.

Non solo perché i finocchi mi piacciono almeno quanto la pasta, ma anche perché hanno un sacco di proprietà nutritive e cerco sempre di inserirli nella dieta giornaliera.

Tutti sanno che i finocchi hanno proprietà depurative, soprattutto per il nostro fegato, ma forse non tutti sanno che sono ricchi di potassio e vitamine ed hanno un buon apporto di flavonoidi.

I finocchi hanno pochissime calorie ma ricordatevi che ne hanno poche al naturale se ci aggiungete burro besciamella o formaggi non è la stessa cosa ahahahhaahhaah!

Il finocchio è molto versatile in cucina, trovate altre ricette qui

Spaghetti integrali con finocchi e capperi

Spaghetti integrali con finocchi e capperi

La lista degli ingredienti per gli Spaghetti integrali con finocchi e capperi:

Per 2 persone:

  • 1 finocchio
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Il succo di mezzo limone
  • La scorza di mezzo limone
  • 1\2 bicchiere di vino bianco
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 10 capperi (io ho usato i fior di capperi)
  • Sale qb

COME SI PREPARA:

Per prima cosa puliamo il finocchi, tagliamoli a metà e affettiamoli finemente.

Mettiamo a bollire abbondante acqua salata per la pasta.

In una padella versiamo 3 cucchiai di olio e facciamo rosolare i finocchi.

Una volta dorati, sfumiamoli col vino e lasciamoli cuocere per 10 minuti circa.

Nel frattempo cuociamo gli spaghetti integrali al dente.

In una ciotola mettiamo il succo di limone, la scorza grattugiata di limone, il restante olio e il prezzemolo tritato.

Emulsioniamo e mettiamo da parte.

Saliamo i finocchi e una volta scolati gli spaghetti, versiamoli nella padella.

Uniamo l’emulsione e i capperi.

Saltiamo il tutto per un paio di minuti e impiattiamo.

Possiamo decorare con dell’altro prezzemolo tritato o se preferite con del pepe.

E se me vien a mi, te vien anca a ti.

 

 

Pasticcio di pane carasau e ragù di lenticchie

Pasticcio di pane carasau e ragù di lenticchie

Oggi vi propongo il Pasticcio di pane carasau e ragù di lenticchie, un’idea che mi è venuta al corso di cucina naturale fatto lo scorso anno alla Dieffe. Conoscevo questo pane tipico sardo ma lo ammetto non avevo idea che si potesse usare in molteplici modi. […]

Guinnes chocolate cake, versione vegana

Guinnes chocolate cake, versione vegana

Per chi conosce la Guinnes chocolate cake, salterà subito all’occhio una evidente variazione! La mousse di panna che generalmente decora questa speciale torta e che dovrebbe rappresentare la schiuma della Guinnes (birra non torta ahahahhaah) è stata magicamente sostituita da una glassa al cioccolato. Il motivo […]

Estratto antiossidante: melograno carota e mela

Estratto antiossidante: melograno carota e mela

Da più di due mesi ogni mattina, la mia colazione comprende anche un estratto, oggi un Estratto antiossidante: melograno carota e mela.

Una piccola considerazione: si dice melograno o melagrana? In realtà sono corretti entrambe ma il melograno sta ad indicare l’albero mentre melagrana è il frutto dell’albero.

Ormai non viene più considerato errore parlare del frutto col nome dell’albero, ma mi piace sempre informarmi sull’uso corretto e non su quello comune del termine.

Come già sottolineato nel titolo, questo estratto è antiossidante in quanto il frutto del melograno è tra i frutti più ricchi di flavonoidi che aiutano il nostro corpo a prevenire l’invecchiamento precoce e a contrastare l’azione dei radicali liberi!

Questo frutto inoltre è ricchissimo di vitamine e sali minerali, un potente alleato quindi per rafforzare il nostro sistema immunitario.

Anche la carota, con il suo beta carotene è un potente antiossidante anch’essa ricca di vitamine (soprattutto la K) e di sali minerali.

La mela poi, contiene un buon numero di vitamine ma principalmente quello che ci interessa è l’apporto di fibre e la proprietà di ridurre la glicemia.

Estratto antiossidante: melograno carota e mela

Estratto antiossidante: melograno carota e mela

La lista degli ingredienti per l’Estratto antiossidante: melograno carota e mela

per due persone

  • 1 melagrana
  • 1 mela (io golden)
  • 1 carota grande
  • il succo di mezzo limone (facoltativo)

COME SI PREPARA:

Per prima cosa laviamo bene carota e mela.

Se siete sicuri che siano biologiche o con buccia non trattata, potete e usarle con la buccia, altrimenti adranno sbucciate.

Per pulire velocemente una melagrana vi metto questo video che ho fatto tempo fa, amatoriale ma si capisce e risparmierete parecchio tempo!

A questo puunto tagliate carota e mela a pezzi ed inseritele nell’estrattore e per ultimo il succo di limone.

Mescolate bene il succo e gustate!

In un altro articolo ho consigliato un estrattore e vi ho lasciato piccoli suggerimenti sulle caratteristiche e le differenze tra estrattore e centrifuga.

Potete trovare l’articolo qui

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

Makizushi vegano, gli Hosomaki

Makizushi vegano, gli Hosomaki

Che paroloniiiiiiiiiiiii Makizushi vegano, gli Hosomaki, sembra uno sciogli lingua, in realtà parliamo di SUSHI! Non è un segreto che sia assolutamente affascinata da tutto ciò che riguarda il Giappone ed è ovvio che la mia testa viaggia in direzione del cibo! C’è stato un tempo […]

Tacos con chili di fagioli neri e basmati agli agrumi

Tacos con chili di fagioli neri e basmati agli agrumi

A volte le ricette nascono quasi per caso o per necessità: questa è la storia dei Tacos con chili di fagioli neri e basmati agli agrumi! Ahahahahahhaah mi sento molto Maria de Filippi oggi, ma infondo quella donna la stimo davvero molto! Torniamo ai nostri Tacos, […]

Estratto verde kiwi mela broccolo, depurativo

Estratto verde kiwi mela broccolo, depurativo

Estratto verde kiwi mela broccolo, depurativo

E’ sempre stato il mio sogno avere un estrattore!

Non una centrifuga badate bene c’è una bella differenza!

Le differenze tra i due macchinari sono molteplici ma secondo me la più rilevante è che la centrifuga distrugge gran parte delle sostanze nutrienti mentre l’estrattore le mantiene intatte.

La Centrifuga è composta da una lama che girando ad altissima velocità frulla la frutta e le verdure, filtrandone poi il succo sfruttando la forza centrifuga.

Per fare questo deve lavorare ad un altissimo numero di giri, fino a circa 18000.

In questo modo produce notevole calore che distrugge tutto ciò che di utile c’è. (Sostanze nutritive ed enzimi vivi).

L’Estrattore invece, è chiamato anche Masticatore perchè grazie alla coclea (al posto della lama) “mastica” il cibo e lo spreme.

Lavora ad un numero bassissimo di giri meno di 100, non scaldando il succo e mantenendo vivi gli enzimi e le altre sostanze a noi utili.

Per questo motivo viene anche chiamato Estrattore a Freddo.

A Natale mi sono fatta questo meraviglioso regalo (l’estrattore) e dal 2 di gennaio non ho mai saltato un giorno senza estratto.

Sapete bene che io e mio marito seguiamo da due anni seguiamo un’alimentazione prevalentemente vegana ed io che cerco di controllare il giusto apporto di sostante nutritive giornaliere, avevo considerato la possibilità di avere un estrattore che mi aiutasse in questo compito.

Noi mangiamo molta verdura cotta e cruda ma con la frutta abbiamo un atteggiamento pigro.

Con l’estrattore invece ogni mattina facciamo un carico di energia con un estratto sempre diverso anche in base al gusto e alle proprietà che vogliamo sfruttare.

Oggi vi propongo l’Estratto verde kiwi mela broccolo con notevoli proprietà depurative.

Estratto verde kiwi mela broccolo, depurativo

Estratto verde kiwi mela broccolo, depurativo

La lista degli ingredienti per l’Estratto verde kiwi mela broccolo, depurativo:

per 2 persone

  • 1 mela verde
  • 2 grossi kiwi
  • 1 costa di sedano
  • 1 broccolo
  • il succo di 1/2 limone

COME SI PREPARA:

Innanzitutto vi mostro il mio estrattore:

Ha una doppia velocità di spremitura, la capacità del contenitore succo e scarti è di 1 lt ciascuno, è veloce da pulire, ha un tappo anti goccia e il numero di giri è 60 al minuto.

Mantiene dunque intatte le proprietà di frutta e verdura, quali enzimi e vitamine.

Ha la bocca grande per poter inserire la frutta e verdura intera, ma nelle mie numerose prove ho potuto constatare che riducendo frutta e verdura in piccoli pezzi, lavora meglio e il succo è migliore.

Quindi laviamo la frutta e la verdura accuratamente, riduciamola in piccoli pezzi ed inseriamola nell’estrattore.

Al kiwi toglieremo la buccia mentre alla mela, se biologica e non trattata con cera potremo lasciarla.

L’importante è bere l’estratto verde subito, perchè più passa il tempo più vitamine e enzimi perderanno di efficacia.

E se vien a mi, vien anca a ti!

Crepes di farina di piselli al radicchio e goji

Crepes di farina di piselli al radicchio e goji

Crepes di farina di piselli al radicchio e goji Quando ho iniziato un’alimentazione prettamente vegana, il primo pensiero che mi è venuto è stato:”come farò a trovare gli ingredienti particolari in un paesino che non arriva neanche a 4000 anime, sperduto nei campi?” Un paesino […]