Peperoncini ripieni al tonno

Share

Questa ricetta mi è stata gentilmente “regalata” dalla mia amica Ornella, di cui ho parlato altre volte, un’amica veramente importante che mi ha già donato diverse ricette, questa dei peperoncini ripieni al tonno è stratosferica, peccato solo che quest’anno ne ho fatti sei kg e ora mi vengono fuori anche dalle orecchieeeeeeeeee! Comunque a conti fatti, sono molto contenta di avere una così ben fornita scorta. Avete presente su real time, Tutti pazzi per la spesa? Ecco Io son Tutta pazza per le conserve  😛

Peperoncini ripieni al tonno

 

Peperoncini ripieni al tonno

La lista degli ingredienti per i Peperoncini ripieni al tonno:

  • 1kg di peperoncini belli freschi
  • 1 lt di aceto bianco
  • 1 lt tra vino bianco (buono) e acqua
  • 3g di sale
  • 3 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  •  3 grani di ginepro
  • olio evo per riempire i vasi

Per il ripieno

  • 640 gr di tonno ( buono)
  • 80 gr di acciughe sott’olio
  • 5 cucchiaini di capperi sottaceto

COME SI PREPARANO:

Per prima cosa dobbiamo lavare, incidere e svuotare i peperoncini. Mi raccomando USATE DEI GUANTI da chirurgo per maneggiarli, altrimenti vi troverete ustioni da peperoncino.

Dopo averli lavati, bisogna incidere attorno al picciolo, con un coltello ben affilato e svuotarli da semi e filamenti, utilizzando un piccolo cucchiaino.

In una pentola capiente, metteremo vino, acqua, aceto e spezie e porteremo a bollore.

Ci tufferemo i peperoncini piccanti e quando riprendà il bollore, conteremo 3 minuti giusti di cottura.

Con un mestolo forato scoleremo i peperoncini che poi distenderemo su un telo pulito e faremo asciugare per almeno due ore prima di riempirli.

Nel frattempo prepareremo il ripieno.

Con l’aiuto di un mixer, frulliamo il tonno sgocciolato, le acciughe sgocciolate e i capperi sgocciolati e strizzati.

Amalgamiamo bene.

Una volta passate le due ore di asciugatura dei peperoncini, potremo riempirli fino al bordo, schiacciando bene il ripieno e senza fare montagnole. Il ripieno dovrà essere pareggiato al bordo del peperoncino.

Una volta riempiti i peperoncini, passeremo ad invasare.

Io i vasi li lavo bene e li faccio sterilizzare 20 minuti in acqua bollente prima di riempirli.

Riempiamo i vasi di peperoncini, aggiungendo olio ad ogni strato e schiacciandoli bene in modo da far fuori uscire l’aria.

Una volta riempiti fino all’orlo, li chiudo bene e li capovolgo per mezza giornata.

Passata mezza giornata li riapro tutti e aggiungo olio, dove manca, poi li richiudo bene e li metto in dispensa.

Li lascio riposare 20 giorni prima di mangiarli.

Per evitare problemi come il Botulino, è molto importante che i cibi da conservare vengano fatti bollire almeno 3 minuti in liquidi composti dal 50% di acqua e 50% di Aceto. Controllate sempre che non fuoriescano liquidi dai vasi, che i liquidi dove sono conservati siano chiari e limpidi e se una volta aperto il vaso, notate qualche alterazione dell’alimento, buttate via tutto e non rischiate.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

1 Commento

  1. 6 kg??? ah beh vedo che ti sono piaciuti la prima volta che li hai fatti 🙂
    ps: io incomincio a mangiarli anche dopo pochi gg, ma tu non dirlo a nessuno 😉

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile