Pizza del campione del mondo, ricetta lievitati

Share

Non potevo chiamarla semplicemente pizza, perchè questa è la ricetta che ci ha dato il campione del mondo Gianni Calaon e quindi forse un po’ banalmente l’ho voluta chiamare Pizza del campione del mondo.

Sabato scorso Gianni Calaon ha tenuto un corso sulle pizze in teglia ed IO C’ERO…li in primo banco ad ascoltare questo simpaticissimo pizzaiolo a bocca aperta come fanno i bambini quando gli racconti una fiaba. Ci ha spiegato la differenza tra le farine, l’importanza di ingredienti super…e ci ha dato la ricetta della sua pizza in teglia da poter fare anche a casa.

E abbiamo mangiato le sue creazioni, avidamente e scottandoci la lingua…l’ho fatto anche un po’ ridere per la mia schiettezza quando uno dei corsisti mi rubava la pizza dal MIO piatto!!! ahahaah è stato bellissimo e utilissimo…ho voluto subito provare questa pizza stratosferica e oggi ve la propongo

[banner network=”adsense” type=”default”]Pizza-del-campione-del-mondo-di-kitchen-cri.jpg

Pizza del campione del mondo, ricetta lievitati

La lista degli ingredienti per la pizza del campione del mondo:

  • 350 gr di farina 00
  • 150 gr di farina manitoba
  • 15 gr di sale
  • 2 gr di lievito di birra
  • 340 gr di acqua
  • 14 gr di olio evo
  • condimento a piacere…io 1 tazza di polpa di pomodoro e 2 mozzarelle

COME SI PREPARA :

Innanzitutto avete bisogno di un robot da cucina o una planetaria o la macchina del pane, la gran concentrazione di acqua rende molto faticoso l’impasto a mano e quindi necessario un aiuto meccanico.

Io utilizzo il robot da cucina, qualsiasi cosa usiate è necessario che mettiate gli ingredienti nell’ordine che vi indicherò, sembra strano ma anche questo ha un valore per la riuscita dell’impasto.

Iniziamo mettendo la farina il lievito di birra sciolto in un po’ d’acqua e facciamo impastare un paio di minuti.

Aggiungiamo a filo tutta l’acqua restante, poi l’olio e infine il sale.

L’acqua aggiungetela fredda in modo che l’impasto non si scaldi troppo, in teoria l’impasto finale dovrebbe raggiungere i 24° ma io non ho misurato la temperatura.

Dovrete lasciar impastare almeno 10 minuti…l’ideale sarebbe 15.

Con l’aiuto di una spatola rovesciate l’impasto in una ciotola.

Non preoccupatevi se risultera assai molliccio…ha tanta acqua.

Copritelo con una pellicola senza tirarla troppo e mettete la ciotola in frigo per 24 ore.

L’ideale sarebbe farlo alle 16 del pomeriggio e tirarlo fuori alle 16 del giorno dopo perchè poi dovrete lasciarlo lievitare almeno altre due ore a temperatura ambiente.

Bene quindi ora siamo alle 16 del giorno dopo, l’impasto ha lievitato 24 ore, leviamolo dal frigo foderiamo la teglia con carta forno e rovesciamocela sopra.

Con delicatezza e con le mani non con il mattarello, stendiamo la pizza del campione del mondo e versiamoci con delicatezza 1 tazza di polpa di pomodoro e un pizzico di sale.

Copriamo la teglia con un’altra teglia o con un tagliere abbastanza grande da coprirlo e lasciamo lievitare almeno altre due ore.

Ora avete due modi per cuocerla.

1. Preriscaldate il forno a 250° (di più se avete la possibilità ma il mio arriva fino a 250°) la fate cuocere per 10 minuti poi la sfornate, la condite e la rimettete in forno per qualche minuto solo finchè si scioglie la mozzarella.

2. Preriscaldate il forno a 250°, condite la pizza e la fate cucinare per 15 minuti circa o fino alla doratura desiderata. (io ho fatto cosi)

Mi raccomando forno statico non ventilato.

 

Bene la pizza del campione è pronta….super leggera per il pochissimo lievito…poi voglio i commenti…sulla pasta…a me così non era mai venuta!

E se me vien a mi…te vien anca a ti!!!

 

2 Commenti

    • Ciaooooo…..si uso le teglie del forno e ne faccio 2 quando la voglio sottile e 1 quando la voglio bella alta 🙂

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile