Pizza di macedonia, l’importanza della frutta

Share

Ecco qui un’idea e non una vera e propria ricetta per gustare la frutta e per presentarla agli amici in modo semplice ma di grande effetto. Quando è venuto il mio amico Alessandro per una “pizzata” da noi, mi sembrava il miglio modo per offrire la frutta ed è vero…anche l’occhio vuole la sua parte, se avessi messo la stessa frutta in un cesto sulla tavola credo proprio sarebbe rimasta li! Infatti, io mangio poca frutta o almeno non quanto dovrei e quindi cerco sempre modi sfiziosi per farla in modo da mangiarne di più. Con il caldo di questi giorni a pranzo ho quasi sempre mangiato la pizza di macedonia sembra per fino che sia più buona la frutta presentata così! Approfitterò di questa idea per condividere con voi alcune cose semplici sull’importanza della frutta.

Fonte: qui

Pizza di macedonia, l'importanza della frutta

Pizza di macedonia, l’importanza della frutta

La lista degli ingredienti per la Pizza di macedonia:

  • anguria
  • frutta a volontà io pesche more e kiwi
  • cocco gratuggiato
  • succo di limone
  • zucchero a velo

COME SI PREPARA:

Esecuzione intuibile già dalla foto, si può usare l’anguria normale e quindi tagliare un fisco di 4/5 cm di spessore oppure possiamo utilizzare un’anguria baby e tagliare una fetta di 2 cm circa di spessore per persona.

La tagliamo a spicchi la decoriamo con fettine di kiwi pesche e more, irroriamo con qualche goccia di limone, una spolverata di zucchero a velo ed abbondante cocco gratuggiato.

Forte vero?

Ma parliamo ora della frutta!

Per esempio sapete qual è il fabbisogno giornaliero di frutta?

Non lo so! Cioè non è che non lo so, il fatto è che ognuno dice una cosa diversa, chi dice di mangiare 1 frutto la mattina ed uno al pomeriggio lontano dai pasti, altri che la frutta ingrassa perchè ricca di zuccheri altri che si può mangiare quanta e quando si vuole! Ecco perchè non lo so! Io per esempio seguo le indicazione del prof. Umberto Veronesi non tanto ed esclusivamente perchè è medico (non ho un gran rapporto coi medici) ma perchè mi piace molto come parla e come vive l’alimentazione. Lui è un Vegetariano convinto e ho sempre seguito i suoi convegni sull’alimentazione, ma ora che ho eliminato quasi completamente la carne, lo seguo più attentamente.

Veronesi dice che abbiamo bisogno di 3 porzioni di frutta al giorno.

Per porzioni si intende, ad esempio, un frutto intero (mela, pera, arancia) o 2-3 piccoli (albicocche, susine), una coppetta di macedonia o un bicchiere di spremuta o di centrifugato.

Non è finita qui! L’attenzione è rivolta anche ai colori!

Veronesi dice:”Come essere certi di assumere tutte le diverse proprietà nutritive degli alimenti vegetali? Un trucco tanto semplice quanto efficace è basarsi sul loro colore. L’aspetto appetitoso e variopinto dei prodotti dell’orto, infatti, è dato dalla presenza di pigmenti e vitamine. Mangiare sempre le stesse cose, essere monotoni col colore nel piatto significa anche avere un apporto limitato di nutrienti.”

Analizziamo dunque la nostra pizza di macedonia tramite i colori.

BLU/VIOLA:

MORE ma anche fichi, lamponi, mirtilli,  ribes, prugne, uva nera sono alimenti ricchi di antocianine, beta carotene, vitamina C, potassio e magnesio

VERDE:

KIWI ma anche uva bianca, contengono beta carotene, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina

GIALLO:

LIMONE ma anche arance, limoni, mandarini, pompelmi, meloni, albicocche, pesche, nespole, sono ricchi di flavonoidi, beta carotene, vitamina C, potassio

ROSSO:

ANGURIA ma anche arance rosse,  ciliegie, fragole, contengono licopene e antocianine.

Ecco qui, in un pranzo ho consumato le mie tre porzioni di frutta con tutti i colori evvivaaaaaaaa!

Spero vi sia di aiuto questo semplice post…curiamo il nostro corpo!

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

1 Commento

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile