Rotolo di polenta salsiccia e funghi

Share

Ormai abbiamo capito che con la polenta si possono fare innumerevoli ricette ed io oggi vi propongo il rotolo di polenta salsiccia e funghi, perfetto per accompagnare salumi, formaggi e piatti di carne, ma ideale anche da usare da solo come stuzzichino o antipasto. Con la stessa ricetta, potete anche riempire degli stampini per muffin e farla solidificare, otterrete dei magnifici dolcetti salati sche scalderete in forno anzichè sulla piastra.

Rotolo di polenta salsiccia e funghi

Rotolo di polenta salsiccia e funghi

La lista degli ingredienti per il Rotolo di polenta salsiccia e funghi:

  • 200 g di farina di mais bramata
  • 700 ml di acqua
  • sale grosso qb
  • 2 salsicce
  • 150 g di funghi misti
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio qb

COME SI PREPARA:

Per prima cosa mettiamo a bollire l’acqua salata.

Una volta raggiunta l’ebollizione aggiungere a poco a poco la farina mescolando continuamente con una frusta.

Abbassiamo la fiamma e cuociamo per 40 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, tagliamo lo scalogno e mettiamolo a dorare in una padella con poco olio.

Togliamo il budello alle salsicce e sbricioliamole grossolanamente.

Laviamo i punghi e affettiamoli sottilmente.

Uniamo la salsiccia allo scalogno, mescoliamo ed aggiungiamo il vino.

Uniamo i funghi, aggiustiamo di sale e lasciamo cuocere 10 minuti circa.

Una volta che saranno passati i 40 minuti di cottura della polenta, uniamo il mix di salsiccia e funghi, mescoliamo bene e lasciamo cuocere ancora 6/7 minuti in modo che si insaporisca bene.

Lasciamo leggermente raffreddare, mentre sul piano di lavoro stendiamo un foglio di carta forno (la grandezza è più o meno quella per foderare una leccarda da forno).

Rovesciamo la polenta sulla carta forno e livelliamola sul foglio con una spatola, lasciando 2 cm di spazio su ogni bordo.

Aiutandoci con il foglio di carta, arrotoliamo la polenta come per fare un salame.

Avvolgiamola stretta con la carta forno e lasciamola raffreddare.

Una volta fredda possiamo passarla in frigorifero per 30 minuti o più in modo che si rapprenda bene.

A questo punto la srotoliamo, la tagliamo a fette spesse e la arrostiamo sulla griglia o sulla piastra rovente.

Potete anche infornarle col grill acceso se preferite.

Se volete potete anche congelare le fette da arrostire avendo l’accortezza di farle scongelare bene prima di arrostirle.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

1 Commento

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile