Sacher, ricetta classica

Sacher, ricetta classica
Share

Ecco qui uno dei miei dolci preferiti, la Sacher, ricetta classica dello Chef Luigi Cappelletto che rispetto alle altre ricette, usa nella stessa anche le mandorle. Ho provato diverse ricette ma questa le supera proprio tutte, è soffice, si scioglie in bocca e viene sempre perfetta. Se passate da Padova dovete assolutemente passare dalla sua pasticceria, dove non usa nulla di artificiale e tutti i suoi dolci sono spettacolari!

kitchen cri

Sacher, ricetta classica

La lista degli ingredienti per la Sacher, ricetta classica:

Prima montatura:

  • 75 g di mandorle sgusciate e tritate finemente
  • 120 g di zucchero
  • 70 g di tuorlo
  • 65 g di uova intere

Seconda montatura:

  • 100 g di albumi
  • 50 g di zucchero

Il resto degli ingredienti:

  • 17 g di cacao amaro
  • 35 g di farina per dolci
  • 35 g di cioccolato all’85/90%
  • 35 g di burro fresco

Per la ganache:

  • 300 g di panna fresca
  • 270 g di cioccolato
  • 50 g di glucosio

Per guarnire:

  • confettura di albicocche

COME SI PREPARA:

Collage SACHER

 

 

Iniziamo con la prima montatura.

In una planetaria o con le fruste elettriche montiamo tuorli, uova intere e zucchero.

Dopo un paio di minuti aggiungiamo le mandorle tritate e continuiamo a montare finchè il composto sarà diventato spumoso.

Versiamo tutto in una ciotola e laviamo bene la planetaria, non deve esserci traccia di grasso altrimenti gli albumi non montano.

Montiamo ora gli albumi con lo zucchero (seconda montatura) per almeno dieci minuti.

Nel frattempo uniamo cacao e farina, mescoliamo e setacciamo.

A questo punto uniamo le due montature, lentamente e delicatamente, usando una spatola che dovrà entrare in verticale e poi uscire in orizzontale. (classico movimento dal basso verso l’alto).

Uniamo anche cacao e farina setacciati e poi aggiungiamo il cioccolato e il burro che avremo precedentemente sciolto separatamente.(sempre dal basso all’alto)

Ungiamo bene una tortiera col bordo a cerniera e versiamoci il composto.

Inforniamo in forno già caldo a 170° per circa 40 minuti. Farà fede la prova stecchino.

Prepariamo la ganache.

Facciamo bollire la panna in una casseruola con il glucosio.

Tritiamo il cioccolato e versiamoci la panna sopra.

Mescoliamo con una frusta, lasciamo raffreddare e mettiamo in frigorifero.

Una volta cotta la torta, sforniamola e capovolgiamola su una gratella in modo che non si “afflosci” e lasciamola raffreddare.

Una volta raffreddata, la giriamo e la tagliamo a metà.

Stendiamo un velo di confettura di albicocche, appoggiamoci sopra l’altra metà della torta e stendiamo un altro velo di confettura sulla superficie e sul bordo.

Coliamoci sopra la ganache al cioccolato in modo da ricoprirla interamente.

Lasciamo solidificare.

Con la stessa ganache potremo poi sbizzarrirci con le decorazioni, io ci ho aggiunto anche dei lamponi e dei mirtilli.

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

 

 

6 Commenti

  1. Collega, con questa torta hai davvero superato te stessa, troppo bella e sicuramente ottima, i
    miei complimenti all’allieva e all’insegnante!!!

Ciao lasciami un tuo commento e ti risponderò prima possibile