Pasta di riso nero con crema di ortiche

Pasta di riso nero con crema alle ortiche

Oggi un pranzo veloce veloce: Pasta di riso nero con crema di ortiche e carote croccanti!

Ho sempre adorato la pasta di lenticchie e quella di piselli, ma quando ho visto da Libralon Pet and Food Shop la pasta di riso nero Castagno ho dovuto subito provarla!

E ho fatto bene! Intanto è una pasta priva di glutine, di farine completamente integrali e biologiche e con una essicazione lenta e a bassa temperatura.

Niente di industriale quindi! Cuoce in 5 minuti ed è l’unica attenzione che dovete avere perchè se non state attenti, scappa la cottura e si scuoce.

Io ho deciso di condirla con una crema alle ortiche raccolte da me e mio marito e con delle carote croccanti. Un piatto con colori intensi e gusto deciso!

Pasta di riso nero con crema alle ortiche

Pasta di riso nero con crema alle ortiche

La lista degli ingredienti per la Pasta di riso nero con crema alle ortiche:

per 2 persone

  • 60 g di pasta di riso nero
  • 200 g di ortiche
  • 1/2 scalogno
  • 1 cucchiaio di tahine
  • 1 carota
  • qualche foglia di basilico
  • olio qb
  • sale integrale qb

COME SI PREPARA:

La preparazione è semplicissima, per prima cosa laviamo bene le foglie di ortica ed asciughiamole delicatamente con un panno morbido.

Possiamo usare un mortaio per chi ce l’ha e ha pazienza o un mixer come ho fatto io.

Inseriamo nel mixer le foglie di ortica, il tahine, 3 o 4 foglie di basilico, mezzo scalogno, un pizzico di sale e frulliamo ad intermittenza fino ad ottenere una crema.

Aggiungiamo a filo dell’olio per rendere la crema più fluida o se preferite un po’ d’acqua.

Tagliamo le carote a jullienne e facciamole saltare per qualche minuto in una padella con un filo d’olio.

Cuociamo la pasta di riso nero in abbondante acqua salata per 5 minuti, poi scoliamola e uniamola alle carote (lasciandone qualcuna da parte per decorare il piatto).

Aggiungiamo la crema alle ortiche, spadelliamo due minuti e serviamo!

E se me vien a mi, te vien anca a ti!

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*